Anno in corso

Anno Rotariano 2017/2018 - Il Programma

Soci

Uno sguardo al nostro Club

Nuove Generazioni

Investire nel futuro

Per Pesaro

Collaborazioni e Conferenze

I Soci - Uno sguardo al nostro Club

Azioni poste in essere:

  • Questionario ai soci
  • Esame dell'andamento dell'effettivo ultimi cinque anni
  • Analisi della struttura dell'effettivo
    • a) classi di età della compagnia sociale
    • b) individuazione delle qualifiche da ricoprire
  • Analisi dell'assiduità negli anni precedenti
  • Fissazione di un obiettivo di incremento dell'effettivo
  • Individuazione della migliore metodologia per incrementare l'effettivo

Nuove Generazioni


Che cosa fa il Rotary (Distretto 2090 R.I.) per le giovani generazioni
Per ulteriori informazioni ed approfondimento contattare la Segreteria del Club (segrteriarotarypesaro@gmail.com)


PER SAPERNE DI PIU'

L'azione giovanile è una delle cinque vie di azione del Rotary International ed il Rotary Club Pesaro vuole investire nei giovani premiando le eccellenze e creando le condizioni per aiutare i giovani a raggiungere l'eccellenza.

Esamina questa sezione per avere le informazioni utili per partecipare al concorso per “Dieci borse di studio”, per partecipare al “Premio Antonio Brancati 2018” ed avere una breve illustrazione (a cura del Distretto 2090 R.I.) di tutte le iniziative che il Rotary pone in essere a favore dei giovani.

Sulla strada in sicurezza

Corsi di educazione stradale per gli studenti delle scuole superiori tenuti, con il coordinamento del socio Giovanni Cento, dalle forze dell’ordine.

Il Service dell'anno

Allestimento di un Aula 3.0 da donare al Liceo Scientifico e Musicale “G.Marconi” di Pesaro.
Le “Aule 3.0” sono state progettate e realizzate per favorire una didattica innovativa, nel rispetto dei principi di eco-sostenibilità. Le Aule si contraddistinguono per innovazione, tecnologia e attenzione alle nuove alfabetizzazioni dell’era digitale.

L’attività didattica è stata pensata come un processo ininterrotto che inizia a scuola e prosegue al di fuori dell’ambiente scolastico attraverso piattaforme di e-learning che tengono sempre connesso il gruppo classe e i docenti fino a creare una comunità di apprendimento che collabora in maniera attiva e costante attraverso azioni di tutorato sincrono e asincrono. Nell’insegnamento tradizionale l’attività si esplica in una sequenza rigida: spiegazione, studio, esercitazione, interrogazione e compito. In questo modo la posizione dello studente è essen¬zialmente passiva e non costante: si ascolta, si studia, ci si prepara per l’interrogazione e poi si attende fino al prossimo turno.

Nelle aule 3.0 si collabora, si fanno proposte, si ricerca in maniera costante. La tecnologia consente di andare in Internet, di proporre soluzioni e di proiettarle sulla lavagna interattiva direttamente dal proprio notebook o dal proprio smartphone. Queste attività si collocano in linea con i sistemi di lavoro e di ricerca dei diversi ambienti lavorativi portando a competen¬ze di cittadinanza quali il saper collaborare, trovare e proporre soluzioni, saper comunicare, consapevolezza dei propri limiti e dei propri punti di forza. Naturalmente anche la valutazione assume un ruolo differente: nella didattica tradizionale è essenzialmente sporadica, selettiva e a volte esclusiva, in questa modalità innovativa è costante e finalizzata al raggiungimento di competenze. I “compiti in classe” sono per la maggior parte effettuati online.

Per Pesaro

Collaborazione con la Biblioteca Oliveriana. Organizzazione di cicli di conferenze.